Tech4Good – Tech4Future

«Credo che in questo momento storico di grande cambiamento, la divulgazione del sapere legato alle tecnologie emergenti ed al loro possibile impatto sull’umanità, sulle aziende, sulle società economico-politiche, debba assumere una sorta di “missione sociale”. Per prepararsi al futuro che verrà è necessario conoscere gli “strumenti” che stanno trasformando l’oggi, nel nostro modo di comunicare, lavorare, vivere».

Nel 2020 ho dato vita al progetto editoriale Tech4Future.info che nasce con una vocazione:

“promuovere la conoscenza delle tecnologie analizzandone i possibili impatti (rischi e vantaggi) su persone ed aziende”

ed una missione:

“diffondere il sapere affinché dalle tecnologie si possano cogliere consapevolmente le opportunità”

 


Humanizing Tech: l’uomo al centro dell’innovazione intelligente

Ho preso parte al secondo appuntamento degli SmartTalk nello Spazio Lenovo di Milano, dedicato al nuovo umanesimo tecnologico, insieme a Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia e Valerio Rizzo, AI Solution Architect Lenovo, moderati da Diletta Parlangeli, giornalista RAI.

Questo ciò di cui abbiamo dibattuto: l’intelligenza artificiale, la robotica, i big data, l’IoT sono entrate a far parte delle nostre vite come mai prima d’ora. Siamo immersi in un ambiente che è caratterizzato dalla tecnologia, anzi è tecnologia. È dunque dal buon governo dell’innovazione tecnologica e della rivoluzione digitale che passa l’occasione di porre l’uomo al centro, per rendere accessibili a tutti le tecnologie intelligenti e continuare a migliorarne l’esperienza.

Puoi vedere la registrazione del talk sul canale Lenovo Italia di YouTube


Il prossimo big BANG | Una partnership con Rudy Bandiera

https://tech4future.info/tag/bang/Nicholas Negroponte, informatico statunitense e co-fondatore del MIT Media Lab, laboratorio di ricerca presso il Massachusetts Institute of Technology, qualche anno fa, riferendosi a quella che sarebbe stata l’attività degli scienziati del futuro, usò lo slogan BANG, acronimo di Bits, Atoms, Neurons, Genes, i “mattoncini” sui quali si basa oggi la ricerca scientifica.

Iniziare adesso ad esplorare i possibili scenari BANG significa arrivare preparati a ciò che dovremo affrontare, come esseri umani e comunità, nel prossimo decennio: sfide fino ad oggi impensabili e per le quali non siamo preparati (gli impatti del cambiamento climatico, l’editing genetico, nuove malattie, ecc.).

È con questo spirito (e questo obiettivo un po’ da “missione sociale”) che nasce la mia collaborazione con Rudy Bandiera


World of Minds | Women&Technologies

Creare una società inclusiva porta vantaggi importanti in termini di innovazione (in un clima inclusivo circolano più idee e creatività), di sostenibilità a lungo termine e valore economico: in azienda le persone che sono messe nella posizione di potersi esprimere liberamente sono più produttive e motivate.

Quali sono le sfide per un’organizzazione o un’impresa che vuole costruire un ambiente ricco perché inclusivo e basato sulla diversity?

La tecnologia aiuta ad abbattere i pregiudizi che spingono a prendere le decisioni e ad assumere comportamenti non corretti nei nostri rapporti sociali.

Ho avuto la fortuna di moderare il dibattito su questi temi nel corso di un bellissimo evento organizzato da SAP e l’Associazione Women&Technologies insieme a

  • Valentina Goglio, Head of Alumni Relations Team presso MIP Politecnico di Milano | Talent Acquisition | Professional Coach
  • Ernesto Marinelli, Senior Vice President, Head of Human Resources for Customer Success, SAP
  • Gianna Martinengo, Fondatrice e Presidente Didael KTS – Ideatrice Women&Technologies

La pagina dell’evento sul sito dell’associazione >> https://www.womentech.eu/evento/world-minds

Il video dell’evento sul canale YouTube dell’assocazione >> https://youtu.be/QTPeK0SFYFw


Tech for Good, un live talk per parlare delle tecnologie a beneficio di umanità e ambiente

Tech for Good - Cover Lab TalksSono stata ospite di una puntata dei Lab Talks promossi da Laboratori Aperti Emilia Romagna per parlare di Tech for Good, cioè dell’utilizzo etico e responsabile delle tecnologie a beneficio dell’umanità e dell’ambiente.

Qui vi riporto alcune delle cose di cui ho avuto modo di dibattere (anzi, anche qualche “pillola” in più che, per ragioni di tempo, non sono riuscita ad approfondire durante la diretta), e il link del video.

 


Ospite a “2030 The Sound of Future”, il podcast ideato da Andrea Frollà

 

Quali sono gli elementi che compongono il paradigma dell’Internet of Things? Cosa c’entrano la privacy e la sicurezza con l’interconnessione degli oggetti? E ancora, siamo davvero pronti per vivere tra miliardi di dispositivi “connessi”?
Andrea Frollà ha dedicato al sesta puntata di 2030 allo sterminato mondo dell’Internet delle Cose, o Internet of Things per gli amanti degli inglesismi…. e lo ha fatto in mia compagnia.

 

 


Il mondo post Covid-19: le tecnologie per una società più resiliente

 

Le tecnologie e gli strumenti che, dall’inizio della pandemia, abbiamo imparato a utilizzare per lavorare, fruire di servizi sanitari, seguire corsi di formazione e fare acquisti, ci dicono che il Covid-19 sta compiendo una rivoluzione che apre nuovi scenari di business. La tecnologia può aiutare a rendere la società più resiliente di fronte alla pandemia e ad altre minacce. Il mio intervento all’evento WiFi&Motori 2020 di Cambium Networks

 


Intelligenza Artificiale tra innovazione ed etica

L’Intelligenza Artificiale al centro della discussione di Padre Paolo Benanti, Teologo moralista e francescano del Terzo Ordine Regolare Pontificia Università Gregoriana, che ho avuto la fortuna di intervistare durante il Forum PA 2019.

Il video dell’intervista sul canale YouTube di Olivetti